Laboratorio

via Chimenti 22-24 Empoli

Dal lunedì al venerdì

8.00 - 13.00 / 14.00 - 18.00

Contatti

info@laboratorioempolese.it

Notizie e novità

Test intolleranze alimentari: informazioni utili sul blog!

Il Laboratorio Empolese esegue da tempo il test per le intolleranze alimentari.
Tali test possono essere eseguiti presso il nostro centro in via Chimenti 26, dal Lunedì al Venerdì senza appuntamento, dalle 7.30 alle 10.00.

COSA SONO LE INTOLLERANZE ALIMENTARI?
La maggior parte delle persone non presenta problemi con la varietà di cibi a disposizione. C’è una piccola percentuale che, però, può avere una reazione negativa legata all’assunzione di determinati alimenti o componenti: parliamo di allergie e intolleranze alimentari. Innanzitutto NON sono la stessa cosa.

Qual è la differenza tra allergia e intolleranza alimentare?

L’allergia è una risposta eccessiva da parte del sistema immunitario verso agenti estranei che, percepiti come minaccia (allergeni), sono attaccati dalle difese immunitarie; il nostro organismo reagisce producendo anticorpi (immunoglobuline E – IgE) che, a contatto con l’allergene, scatenano una reazione che determina il rilascio di istamina, un mediatore dell’infiammazione che provoca la reazione allergica.

L’intolleranza non coinvolge il sistema immunitario; si manifesta quando il corpo non riesce a digerire alcune sostanze. Se gli individui allergici devono eliminare del tutto il cibo che scatena la reazione, gli intolleranti possono assumere piccole quantità dell’alimento incriminato senza sviluppare sintomi (fanno eccezione gli individui sensibili al glutine e al solfito).

Forse non tutti sanno che:

in Italia, il 60% della popolazione è intollerante al lattosio. 3 persone su 4 non sospetta minimamente di esserlo e continua ad assumerne sottovalutando la propria intolleranza. Scoprire di essere intollerante è importante.

Le conseguenze sono disturbi di natura diversa, spesso attribuiti ad altre cause, e vanno dai problemi intestinali e digestivi fino a insonnia, irritazioni cutanee e capogiri, anche sintomi difficilmente riconducibili ad un’intolleranza come gonfiore, pesantezza, ritenzione idrica. Capita a volte, pur senza essere affetti da una malattia precisa, di soffrire di disturbi ricorrenti e persistenti di cui non si riesce a venire a capo: gonfiori, capogiri, cefalea, stanchezza cronica, dermatiti o improvvisi cambiamenti di peso, ma anche astenia, insonnia, forme lievi di depressione. La causa potrebbe essere un’ intolleranza alimentare, fenomeno che negli ultimi anni si è ingigantito in maniera esponenziale: studi europei stimano una percentuale di incidenza delle intolleranze intorno al 13% nei bambini e al 10% negli adulti.

È l’intestino che si ribella ai cibi “sbagliati”
Le persone che sono affette da intolleranze accusano disturbi per anni, provando ogni tipo di cura senza accorgersi che tutto può dipendere da un certo alimento non gradito al loro metabolismo. L’ intolleranza può essere dunque il sintomo di una reazione dell’organismo a cibi comuni, insospettabili, ma che costituiscono uno stimolo tossico capace di dare luogo a numerosi problemi. Quando questi cibi sono assunti a lungo e in quantità elevate, creano un accumulo di sostanze sgradite che danno luogo ai vari disturbi. L’organo coinvolto in questo processo è in primo luogo l’intestino, che recepisce alcuni cibi come “tossici”, coinvolge il sistema immunitario e scatena le reazioni infiammatorie.

Le intolleranze sono la reazione dell’intestino a certi cibi
Le intolleranze alimentari sono una reazione lenta, subdola e progressiva dell’intestino che non tollera l’ingestione massiccia di certi cibi, come ad esempio il grano, i latticini, le uova, ecc. A differenza delle allergie, le intolleranze si manifestano gradualmente e non in modo violento, e sono sempre associate alla quantità dell’alimento che viene ingerita.

I sintomi: non si manifestano subito dopo l’ingestione del cibo ma possono affiorare col tempo. Sono soprattutto problemi gastrointestinali, dermatologici o respiratori.

Con un test del sangue, basta un prelievo, possono essere selezionati 30, 60 o 120 alimenti da ricercare.
Una volta eseguito il test, presso il proprio medico o dal dietista/dietologo, possono essere presi provvedimenti tali da migliorare il benessere della persona.

Per ulteriori informazioni, contattate pure la segreteria del Laboratorio allo 0571710487, digitare 2.

La Direzione

Ricerca articolo

Filtra per categoria

Gli ultimi articoli pubblicati

Archivio articoli

Archivi

Tag cloud

Questo sito utilizza cookie Tecnici e di Terzi Parti per offrirti una migliore fruizione senza effettuare alcuna profilazione. I dati inseriti saranno utilizzati al solo scopo di evadere richieste di informazioni o prenotazione dei corsi effettuati da questo sito. Per avere maggiori informazioni sulla nostra Privacy Policy, Cookie Policy o per accedere al nostro Centro Privacy clicca sui link sottostanti.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.

Questi cookie ci consentono di contare le visite e le sorgenti di traffico, quindi possiamo misurare e migliorare le prestazioni del nostro sito.

Monitoriamo in forma anonimizzata gli accessi a questo sito.
  • _ga
  • _gid
  • _gat

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi